Comitato di quartiere (articolo 29 dello Statuto comunale)

    Competenze

    Ai sensi dell’art. 29 dello Statuto comunale e per le finalità di cui all’art. 8 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 sono stati stati istituiti i “Comitati di Quartiere”, quali organismi senza personalità giuridica, espressione di particolari interessi della popolazione residente in ogni singolo quartiere.

    I “Comitati di Quartiere” hanno il compito di favorire lo sviluppo della realtà economica e sociale del territorio interessato con particolare riferimento al settore dei servizi sociali e scolastici, dell’assetto ed utilizzazione del territorio, facendosi portavoce delle istanze degli interessi comunitari.

    I “Comitati di Quartiere” sono complessivamente n. 12 e coincidono di norma con le sezioni elettorali:

    • Centro Storico (Cerchia Muraria);
    • S. Martino (M.te Rova - S. Martino – Pozze - V. Regia Antica – Corlo);
    • Viale Roma (V.le Roma – Marchesino – Montebello – Molini – Cassetta);
    • Filatoio (corrisponde alla sezione elettorale numero 13: Filatoio – Ghiacciaia – Lonatino);
    • Campagna (Campagna – Salera – Fossa – Trivellino – Malocche –  Faccendina);
    • Barcuzzi – Maguzzano (Lido – Barcuzzi – Maguzzano – Soiolo);
    • S. Cipriano (S. Cipirano – Tiracollo – Lazzaretto – Folzone);
    • Sedena – Bettola (corrisponde alla sezione elettorale numero 8: Sedena – Bettola – Drugolo);
    • S. Polo – S. Tommaso – Brodena (corrisponde alla sezione elettorale numero 9);
    • Esenta (corrisponde alla sezione elettorale numero 10: Esenta – Malocco - Cominello);
    • Centenaro (corrisponde alla sezione elettorale numero 11);
    • Castel Venzago – Scoperta (corrisponde alla sezione elettorale numero 12).

    Regolamento per l'istituzione e il funzionamento dei comitati di quartiere

    Dipende da
    Ultimo aggiornamento: 14/09/2022 12:55.07