Comunicare il conto corrente dedicato ad appalti e commesse pubbliche

Comunicare il conto corrente dedicato ad appalti e commesse pubbliche

I soggetti giuridici che si sono aggiudicati appalti, contratti di lavoro o forniture di servizi presso un Comune o un ente pubblico devono comunicare un conto corrente dedicato (Legge 13/08/2010, n. 136).

Tutti i movimenti finanziari relativi ai servizi offerti all'ente dovranno essere tracciati e registrati sul conto comunicato, utilizzando per ogni tipo di pagamento solo il bonifico bancario.

I pagamenti destinati a dipendenti, consulenti e fornitori di beni e servizi rientranti tra le spese generali e quelli destinati alla provvista di immobilizzazioni tecniche devono essere eseguiti tramite conto corrente dedicato, pure con strumenti diversi dal bonifico ma che siano idonei a garantire la piena tracciabilità delle operazioni per l'intero importo dovuto. 

Affinché ogni pagamento sia tracciabile ogni transazione deve essere accompagnata dal CIG (Codice Identificativo di Gara), attribuito dall'autorità di vigilanza sui contratti pubblici di lavori.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 09/05/2019 11:15.46