TASI - Tassa Servizi Indivisibili

Classificazione
Livello di Informatizzazione attuale: 
Download modulistica
Descrizione: 
Cos’è la TASI?
 
La Tasi è l'acronimo di Tributo sui Servizi Indivisibili istituita dalla Legge di stabilità n. 147 del 27 dicembre 2013 art. 1. .). Rappresenta la componente relativa ai servizi indivisibili dell’Imposta Unica Comunale (IUC) ed è destinata a finanziare i costi dei servizi comunali rivolti alla collettività, come ad esempio la manutenzione stradale o l’illuminazione comunale.
 
Quali sono i servizi indivisibili?
 
La legge 147/2013 prevede che il regolamento comunale deve individuare i servizi indivisibili, dando indicazione analitica, per ciascuno di tali servizi, dei relativi costi alla cui copertura la Tasi è diretta.
I servizi indivisibili sono le attività del Comune che non vengono offerte ”a domanda individuale”, come accade per esempio nel caso degli asili nido o del trasporto scolastico. Si tratta, quindi, di una serie di servizi molto ampia, come per esempio l'illuminazione pubblica,la sicurezza, l'anagrafe, la manutenzione delle strade, servizi socio-assistenziali, servizi cimiteriali, tutela del patrimonio artistico e culturale, tutela degli edifici ed aree comunali, servizio di protezione civile,  ecc.
Il Consiglio Comunale ha individuato come servizi indivisibili, da coprire (anche in quota parte) attraverso il gettito TASI 2014:
  • Illuminazione stradale pubblica
  • Servizi di manutenzione stradale pubblica
  • Servizi di manutenzione del verde pubblico e tutela dell'ambiente
  • Pubblica sicurezza e vigilanza 
 
Presupposto e soggetto passivo
 
La Tasi è pagata da chi possiede o detiene a qualsiasi titolo fabbricati, ivi compresa l'abitazione principale e aree edificabili, come definiti ai sensi dell'imposta municipale propria, ad eccezione, in ogni caso, dei terreni agricoli.”. L'occupante versa la TASI nella misura del 30%, la restante parte è corrisposta dal titolare del diritto reale sull'unità immobiliare.
In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria.
In caso di locazione finanziaria, la Tasi è dovuta dal locatario a decorrere dalla data della stipulazione e per tutta la durata del contratto ( per durata del contratto di locazione finanziaria deve intendersi il periodo intercorrente dalla data della stipulazione alla data di riconsegna del bene al locatore, comprovata dal verbale di consegna).
In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la Tasi è dovuta soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e superficie.
Nel caso di locali in multiproprietà, il soggetto che gestisce i servizi comuni è responsabile del versamento della Tasi dovuta per i locali e le aree scoperte di uso comune e per i locali e le aree scoperte in uso esclusivo ai singoli possessori o detentori, fermi restando nei confronti di questi ultimi gli altri obblighi o diritti derivanti dal rapporto tributario riguardante i locali e le aree in uso esclusivo.
 
Adempimenti: 
TASI 2014: Informazioni utili
 
Si informa che il Comune non sarà in condizione di  inviare ai contribuenti il conteggio della TASI.
Cascun contribuente, pertanto, dovrà avvalersi per il calcolo ed il versamento dell’imposta dei centri di assistenza fiscale ( c.d. “Patronati” ) o dei commercialisti, o, ancora, coloro che hanno dimestichezza con internet il Comune mette a disposizione lo strumento per il calcolo dell'IMU-TASI 2014 e la stampa del modello F24. Il link è disponibile ad inizio pagina cliccando l'immagine "Calcolo IMU-TASI 2014".
L’ufficio tributi, è disponibile a fornire informazioni, qualora richieste.
 
 
Costi: 
ALIQUOTE ANNO 2016
Il Comune di Lonato del Garda ha confermato le aliquote dell'anno 2015 con Delibera di Consiglio Comunale n° 25 del 24/05/2016, come da tabella sotto riportata:
Tipologia di fabbricati
Aliquote/Detrazioni
                   
Unità immobiliare e relative pertinenze (una per categoria) concessa in comodato a parenti in linea retta di primo grado che vi abbiano fissato la propria residenza anagrafica e che la utilizzano in modo esclusivo come abitazione principale, purchè il comodato risulti da atto scritto e registrato ed il comodatario appartenga ad un nucleo familiare con ISEE non superiore a 15.000,00 Euro annui. In caso di più unità immobiliari l'agevolazione può essere applicata per una sola di esse. Per usufruire dell'agevolazione è necessario presentare il seguente modulo (dichiarazione immobile in comodato) debitamente compilato allegando il contratto di comodato e l'attestazione ISEE del comodatario. 0,0 per mille  
Abitazione posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia da cittadini italiani residenti all'estero (AIRE), già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza a condizione che non risulti locata o data in comodato d'uso.
Si invitano tutti i pensionati cittadini AIRE a presentare il modello di variazione IMU necessario per poter usufruire di tale agevolazione, pregando di fornire la prova documentale dello stato di pensionato, in mancanza del quale, sarà impossibile accedere al beneficio previsto per legge.
0,0 per mille  
Aliquota abitazione principale e relative pertinenze (una per categoria)
0,0 per mille
 
Aliquota abitazione principale e relative pertinenze (una per categoria) Categorie Catastali A/01 - A/08 - A/09
0,0 per mille
 
Aree fabbricabili
0,0 per mille
 
Altri fabbricati
0,0 per mille
 
Fabbricati rurali strumentali attività agricola
0,0 per mille
 
Modalità di versamento
Modello F24
Codice catastale: M312
Bollettino Postale  IMU

 

ALIQUOTE ANNO 2015
Il Comune di Lonato del Garda ha fissato le aliquote definitive per l'anno 2015 con Delibera di Consiglio Comunale n° 16 del 30/04/2015, come da tabella sotto riportata:
Tipologia di fabbricati
Aliquote/Detrazioni
                   
Unità immobiliare e relative pertinenze (una per categoria) concessa in comodato a parenti in linea retta di primo grado che vi abbiano fissato la propria residenza anagrafica e che la utilizzano in modo esclusivo come abitazione principale, purchè il comodato risulti da atto scritto e registrato ed il comodatario appartenga ad un nucleo familiare con ISEE non superiore a 15.000,00 Euro annui. In caso di più unità immobiliari l'agevolazione può essere applicata per una sola di esse. Per usufruire dell'agevolazione è necessario presentare il seguente modulo (dichiarazione immobile in comodato) debitamente compilato allegando il contratto di comodato e l'attestazione ISEE del comodatario. 0,0 per mille  
Abitazione posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia da cittadini italiani residenti all'estero (AIRE), già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza a condizione che non risulti locata o data in comodato d'uso.
Si invitano tutti i pensionati cittadini AIRE a presentare il modello di variazione IMU necessario per poter usufruire di tale agevolazione, pregando di fornire la prova documentale dello stato di pensionato, in mancanza del quale, sarà impossibile accedere al beneficio previsto per legge.
0,0 per mille Novità
Aliquota abitazione principale e relative pertinenze (una per categoria)
0,0 per mille
 
Aliquota abitazione principale e relative pertinenze (una per categoria) Categorie Catastali A/01 - A/08 - A/09
0,0 per mille
 
Aree fabbricabili
0,0 per mille
 
Altri fabbricati
0,0 per mille
 
Fabbricati rurali strumentali attività agricola
0,0 per mille
 
Modalità di versamento
Modello F24
Codice catastale: M312
Bollettino Postale  IMU

 

ALIQUOTE ANNO 2014
Il Comune di Lonato del Garda ha fissato le aliquote definitive per l'anno 2014 con Delibera di Consiglio Comunale n° 16 del 29/07/2014, come da tabella sotto riportata:
Tipologia di fabbricati
Aliquote/Detrazioni
                   
Unità immobiliare e relative pertinenze (una per categoria) concessa in comodato a parenti in linea retta di primo grado che vi abbiano fissato la propria residenza anagrafica e che la utilizzano in modo esclusivo come abitazione principale, purchè il comodato risulti da atto scritto e registrato ed il comodatario appartenga ad un nucleo familiare con ISEE non superiore a 15.000,00 Euro annui. In caso di più unità immobiliari l'agevolazione può essere applicata per una sola di esse. Per usufruire dell'agevolazione è necessario presentare il seguente modulo (dichiarazione immobile in comodato) debitamente compilato allegando il contratto di comodato e l'attestazione ISEE del comodatario. 0,0 per mille  
Aliquota abitazione principale e relative pertinenze (una per categoria)
0,0 per mille
 
Aliquota abitazione principale e relative pertinenze (una per categoria) Categorie Catastali A/01 - A/08 - A/09
0,0 per mille
 
Aree fabbricabili
0,0 per mille
 
Altri fabbricati
0,0 per mille
 
Fabbricati rurali strumentali attività agricola
0,0 per mille
 
Modalità di versamento
Modello F24
Codice catastale: M312
Bollettino Postale  IMU

 

Tempi: 
Secondo le modifiche introdotte dalle Commissioni Finanze e Bilancio della Camera al decreto "Salva-Roma ter" la Tasi si pagherà il 16 giugno e il 16 dicembre di ogni anno. È consentito il pagamento in un'unica soluzione entro il 16 giugno di ciascun anno.
Tuttavia si consiglia di tenersi informati per eventuali modifiche del testo, perché con molta probabilità a breve ci saranno ulteriori novità in merito. 
 
Responsabile e Personale Addetto: 
Riferimenti: 
Mail: ici1@comune.lonato.bs.it - ici@comune.lonato.bs.it
Telefono: 030.91392264 - 030.91392265
Fax: 030.91392254

 

AllegatoDimensione
PDF icon Dichiarazione immobile in comodato196.51 KB