Al via il gemellaggio tra Lonato e Camerino

Data: 
Martedì, 6 Febbraio, 2018
Tipologia: 
Comunicati di servizio
Comunicato: 

Da patto di solidarietà si trasformerà in vero e proprio gemellaggio l’amicizia che negli ultimi due anni ha avvicinato il Comune di Lonato del Garda a quello di Camerino, in provincia di Macerata, colpito dal sisma del 30 ottobre 2016.

Il sindaco della cittadina marchigiana, Gianluca Pasqui, era presente la scorsa domenica (4 febbraio 2018) al pranzo di solidarietà a Campagna di Lonato. Dopo un tour in municipio e nel centro storico lonatese, ha preso parte al pranzo che ha avuto per protagonista l’os de stomèch da record, 495 kg di insaccato gigante preparato dai macellai lonatesi durante la 60ª Fiera regionale agricola, artigianale e commerciale di Lonato del Garda.

Il pranzo a sostegno della comunità di Camerino, atto conclusivo della 60ª Fiera di Lonato, ha riunito quasi 400 commensali e anche quest’anno, come nel 2017, grazie alla generosa partecipazione dei lonatesi, il Comune gardesano ha potuto donare cinquemila euro all’amministrazione camerte, rappresentata dal suo  sindaco. E proprio Gianluca Pasqui ha voluto ringraziare i lonatesi con un comunicato stampa diffuso alle testate marchigiane: «Una festa nel segno della solidarietà – afferma il primo cittadino – e di quella che sta diventando una vera e propria amicizia tra due comunità: quella di Camerino e quella di Lonato del Garda. Domenica, infatti, ho partecipato a una bellissima iniziativa nel meraviglioso comune in Provincia di Brescia, che ancora una volta ha scelto la nostra città per indirizzare la generosità dei suoi cittadini. In programma, infatti, nell’ambito della Fiera di Lonato, c’era il pranzo con “l’os de stomèch” dei record: un insaccato di quasi 500 kg. Proprio come lo scorso anno, il denaro raccolto nel corso di questo momento conviviale è stato donato alla città di Camerino per la realizzazione della nuova sede del Palazzo della Musica. L’incontro, tuttavia, ha costituito anche l’occasione per rafforzare l’amicizia tra i due comuni, tanto da esserci ripromessi, insieme al collega di Lonato del Garda, di portare nei rispettivi consigli comunali una proposta di gemellaggio. Conclude il sindaco di Camerino: «A nome mio e di tutta la città, ringrazio l’intera comunità lonatese, a cominciare dal sindaco Roberto Tardani con tutti gli altri amministratori, passando per il parroco di Campagna don Giovanni Guandalini e Stefano Salvoldi, vera anima di tutta l’iniziativa».

«I soldi raccolti grazie alla sensibilità e alla generosità di tanti lonatesi – dichiara il sindaco Roberto Tardani – lo scorso anno sono stati destinati alla ricostruzione del Palazzo della Musica di Camerino. Quest’anno abbiamo ripetuto il gemellaggio solidale con il pranzo di domenica 4 febbraio e il primo cittadino Gianluca Pasqui è stato con noi. Siamo riusciti nuovamente a raccogliere una cifra significativa (5.000 euro, ndr), da destinare all’importante iniziativa camerte, e abbiamo posto anche le basi per formalizzare questa amicizia che è nata tra le nostre due comunità. Così il gemellaggio da solidale diventerà ufficiale».

Ufficio Stampa: Francesca Gardenato